Quali costi si devono sopportare per acquistare un'immobile all'asta ?

Il primo costo da sopportare è la marca da bollo da apporre sulla domanda di partecipazione all'asta, attualmente pari a 16 euro che, a differenza degli importi di cui agli assegni circolari, depositati a titolo di cauzione, anche in caso di mancata aggiudicazione non sarà rimborsato al partecipante.

Tutti i costi successivi saranno sopportati soltanto in caso di aggiudicazione dell'immobile all'asta, intendendosi ovviamente per costi tutte le spese ulteriori all'importo da destinare all'acquisto dell'immobile che verrà versato per differenza tra quanto versato a titolo di cauzione ed il prezzo di aggiudicazione.

Entro venti giorni dal deposito del decreto di trasferimento da parte del Giudice dell'Esecuzione l'aggiudicatario deve corrispondere le somme relative all'imposta di registro del decreto stesso che, come ogni atto giudiziario è appunto soggetto ad apposita tassazione da parte dei competenti uffici dell'Agenzia delle Entrate.








PAGINA IN COSTRUZIONE