HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

TAR: l'avvocato può regolarizzare l'omessa indicazione della PEC o del fax

pubblicato 25 ott 2011, 02:01 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 25 ott 2011, 02:01 ]

Il Segretariato generale della Giustizia amministrativa con la Circolare 18 ottobre 2011 (recante "Istruzioni sull'applicazione della disciplina in materia di contributo unificato nel processo amministrativo") chiarisce che l’obbligo di indicazione dell'indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e del fax (previsto dall’art. 37, co. VI del DL 98/2011) da parte dell'avvocato sebbene abbia natura sanzionatoria, possa essere sanato dall’interessato tramite deposito in giudizio un atto che rechi l’indicazione dell’indirizzo di posta elettronica e del fax, anche su espresso invito della segreteria dell’ufficio giudiziario e nel termine all’uopo accordato,

Nella medesima circolare si precisa anche che non è necessario notificare, in via preventiva, tale atto integrativo alla controparte eventualmente costituita.

La circolare si occupa, tra le altre cose anche della corretta applicazione del contributo unificato spiegando che, nel caso in cui si verifichi un ampliamento delle domande, a seguito del deposito di motivi aggiunti relativi ad atti diversi da quello originariamente impugnato, al deposito di tali atti andrà versato un ulteriore contributo unificato.

Viceversa il contributo unificato non è dovuto qualora, con i motivi aggiunti, venga impugnato l'originario provvedimento per vizi diversi da quelli fatti valere con il ricorso originario senza cioè che sia estesa l'indagine a nuovi atti.

Analogamente, all’atto del deposito di un ricorso incidentale, andrà corrisposto, da parte del controinteressato proponente, il contributo unificato.

La Circolare, allegata per intero al presente post, nell'ordine affronta i seguenti argomenti:

presupposto d'imposta;
soggetto passivo;
effetti mancato versamento del contributo unificato;
effetti su processo dell'omessa indicazione di PEC/Fax;
esenzioni;
patrocinio a spese dello Stato;
translatio iudicii;
risarcimento danni;
azione di nullità;
trasposizione del ricorso straordinario;
impugnazioni;
ottemperanza e riti speciali;
extracomunitari;
entrata in vigore del DL 98/2011
aspetti gestionali;
tabella degli importi


Ċ
Emilio Curci,
25 ott 2011, 02:01
Comments