HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Omicidio stradale: la legge in Gazzetta Ufficiale

pubblicato 26 apr 2016, 14:09 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 26 apr 2016, 14:12 ]
Il 24 marzo 2016 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 la legge n. 41 del 23 marzo 2016 recante "Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274" con entrata in vigore dal successivo 25 marzo.

Con la legge sono stati introdotti nel codice penale due nuovi reati autonomi e, per l'esattezza l'omicidio stradale (previsto dall'art. 589-bis) e le lesioni personali stradali gravi e gravissime (previste dall'art. 590-bis). 

La pena applicabile, prevista fino ad un massimo di 12 anni, è graduata nelle seguenti modalità:

- da 8 a 12 anni per l'omicidio stradale in presenza di tasso alcolemico del conducente superiore a 1,5 grammi per litro e in caso di assunzione di sostanze stupefacenti;
- da 5 a 10 anni in caso di tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, eccesso di velocità, attraversamento con il semaforo rosso, circolazione contromano, inversione di marcia in prossimità di incroci curve o dossi, sorpasso con linea continua;
- da 2 a 7 anni in tutti gli altri casi.

Inserita anche una circostanza aggravante speciale per l'ipotesi del conducente con aumento di pena da un terzo a due terzi.

La pena, comunque, comminata non potrà mai essere inferiore a 5 anni.

Quanto alle lesioni personali stradali la pena potrà essere applicata nella seguente modalità:

- da 3 a 5 anni per le lesioni gravi in caso di tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro e uso di stupefacenti, 
- da 4 a 7 anni per quelle gravissime sempre quando ricorrono le suddette condizioni;

- da 1 anno e 6 mesi per le lesioni gravi in caso di tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 gr per litro o in caso di violazioni particolarmente gravi (eccesso di velocità, attraversamento con il semaforo rosso, circolazione contromano, inversione di marcia in prossimità di incroci curve o dossi, sorpasso con linea continua) 
- da 2 a 4 anni per le lesioni gravissime sempre quando ricorrono le suddette condizioni;

Anche in tal caso è stata inserita l'aggravante per il "fuggitivo" sa 1/3 a 2/3 e la previsione di un'applicazione della pena nel minimo non inferiore a 3 anni.

Introdotto l'arresto obbligatorio in flagranza per il conducente con tasso alcolemico superiore a 1,5gr/litro e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Facebook Twitter Google+ Addthis