HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL semplificazioni c.d. "taglia burocrazia"

pubblicato 30 gen 2012, 07:04 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 10 feb 2012, 08:48 ]

Dopo il via libera del Consiglio dei Ministri al decreto legge sulle semplificazioni, oggi lo stesso viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale

Come si legge nel comunicato ufficiale del governo si tratta di una serie di misure volte a "modernizzare i rapporti tra Pa, cittadini e imprese, puntando sull’agenda digitale e l’innovazione”.

Si cerca così soprattutto di abbreviare i tempi ed eliminare difficoltà della burocrazia statale per ottenere, ad esempio, documenti e certificati.

Si segnalano di seguito le novità più rilevanti, rimandando all'allegato documento ufficiale di presentazione del Governo ed al testo ufficiale del decreto.

- cambi di residenza in tempo reale (consentiranno l’effettuazione del cambio di residenza con modalità telematica con effetti giuridici immediati al momento della domanda)

- stato civile e variazioni anagrafiche
Previsti tempi più veloci per la trascrizione degli atti di stato civile (nascita, matrimonio e morte) e introduzione di comunicazioni telematiche tra Comuni e Questure relativamente alle carte d’identità, iscrizioni, cancellazioni e variazioni anagrafiche degli stranieri. 
I documenti di riconoscimento scadranno nel giorno della propria data di nascita.

- "bollino blu" 
Oggi deve essere rinnovato annualmente, mentre con le modifiche sarà contestuale alla revisione dell’auto che avviene la prima volta dopo quattro anni e poi con cadenza biennale.

- interventi a favore dei disabili
Interventi di semplificazione anche nelle certificazioni relative allo stato di invalidità. Il verbale di accertamento potrà, infatti, sostituire le attestazioni medico legali richieste. Previsto anche un regime IVA agevolato per l’acquisto dell’auto, l’esenzione dal bollo e dall’imposta di trascrizione al PRA.

- Privacy
Eliminato l’obbligo di predisporre e aggiornare il documento programmatico sulla sicurezza (DPS). Restano comunque ferme le misure di sicurezza previste dalla normativa vigente. 

- Stranieri
Previste norme che riducono gli oneri amministrativi connessi alla stipula del contratto di soggiorno per lavoro subordinato per lavoratori stranieri extra comunitari.

- Pubblica Amministrazione
Obbligo della trasmissione alla Corte dei Conti delle sentenze che accertano l’inadempimento dell’amministrazione all’obbligo di attuare un determinato provvedimento.  Prevista anche una figura di vertice a cui saranno attribuite funzioni sostitutive per la conclusione dei procedimenti, nel caso di inerzia da parte dell’amministrazione stessa.

- Pubblica sicurezza
Numerosi controlli sulle imprese diventano successivi e non preventivi rispetto all’inizio delle attività.
Il governo emanerà appositi regolamenti di delegificazione per far sì che tutti i controlli siano ispirati a criteri di semplicità e proporzionalità

- Imprese di panificazione
Eliminati i vincoli per le chiusure domenicali e festive per le aziende di panificazione.

- SCIA
Il Governo, entro il 2012, individuerà in modo tassativo le autorizzazioni da mantenere, le attività sottoposte alla segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA) , quelle per cui basta una semplice comunicazione e le attività del tutto libere.

- Università e ricerca

Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca curerà la costituzione e l’aggiornamento di un portale unico, consultabile almeno in italiano e in inglese, per il reperimento di ogni dato utile per la scelta da parte degli studenti. 
Dall’anno accademico 2013-2014, la verbalizzazione e la registrazione degli esiti degli esami di profitto e di laurea sostenuti dagli studenti universitari avverranno esclusivamente con modalità informatiche.

- Agenda digitale

Il provvedimento si pone la finalità di adeguarsi agli obiettivi previsti dall’Agenda digitale comunitaria dell’agosto 2010 (COM (2010) 245 f/2. 

Tra questi si segnalano:
  • la realizzazione della banda larga e ultra-larga sul territorio nazionale
  • sviluppo dell'Open data
  • condivisione dei dati in possesso tra pubbliche amministrazioni in modalità digitale
  • creazione di comunità web per il confronto tra cittadini e pubbliche amministrazioni.

Ċ
Emilio Curci,
30 gen 2012, 07:04
Ċ
Emilio Curci,
10 feb 2012, 08:45
Comments