HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Governo approva pacchetto "svuotacarceri"

pubblicato 16 dic 2011, 07:57 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 30 dic 2011, 01:21 ]


In data odierna Il Consiglio dei Ministri ha approvato il pacchetto di misure 'svuota- carceri' per affrontare l'emergenza dei penitenziari italiani con conseguente estensione della possibilita' di ricorrere alla detenzione domiciliare. 

In conferenza stampa il ministro Paola Severino, tra le altre cose, ha affermato:

"E' stato approvato un pacchetto di riforme alcune per l'emergenza carceri", altre riguardano "diritto ed economia" ed "efficienza della giustizia".
Rappresentano "le linee portanti che avevo avuto modo di illustrare nelle commissioni di Camera e Senato e che costituiscono il contenuto di tre gruppi di provvedimenti", ha aggiunto - "Il problema dell'emergenza carceraria e' il primo dei miei pensieri ed e' per questo che ho chiesto al Governo di scegliere lo strumento del decreto legge".  Uno strumento, questo "che e' poco capiente rispetto alle esigenze penali perche' richiede i requisiti di necessita' ed urgenza che spesso non sono coerenti con la normativa penale.

In esso abbiamo potuto raccogliere soltanto poche norme, quelle riferibili ai due limiti richiesti: la prima parte e' dedicata alla risoluzione di un fenomeno aopparentemente banale ma molto numeroso, quello delle porte girevoli", ha aggiunto. "Vi sono circa 21mila detenuti l'anno che entrano ed escono dal carcere nel giro di tre giorni - ha proseguito il ministro -. Abbiamo pensato ad una soluzione nella quale il soggetto arrestato" per reati di "un'offensivita' limitata" venga portato direttamente dalla polizia giudiziaria in luoghi di custodia e nel giro di 48 ore" dal magistrato che "convalidera' o meno l'arresto e potra' decidere se restituire alla liberta' la persona, mandarla ai domiciliari o al carcere senza passare per le inutili faticose e a volte mortificanti ritualita' di un ingresso in carcere che al 90% dei casi si risolve in una uscita dopo tre giorni".

Il provvedimento "mi sembra contemperi l'esigenza di difesa sociale e le esigenze di tutela dei diritti di chi viene arrestato".
Il decreto 'svuota carceri' approvato oggii prevede che gli ultimi 18 mesi di detenzione si svolgeranno agliarresti domiciliari. "Avevo deciso di introdurre nel ddl alcune modifiche per inserire nel sistema l'istituto della particolare tenuità del fatto, ma ho deciso di voler soprassedere perche' e' all'esame del Parlamento una riforma su cui c'e' ampia condivisione ed ho preferito non intervenire, come segnale di attenzione.

Con contributi il Governo partecipera' ai lavori del comitato ristretto" della commissione giustizia.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato inoltre lo stanziamento di 57 milioni di euro per l'edilizia carceraria. "Sara' mia cura - ha spiegato il ministro Severino - verificare che il denaro venga speso nel migliore dei modi possibili". In particolare il finanziamento riguardera' il completamento di strutture carcerarie gia' in costruzione e all'ampliamento di padiglioni.

Ulteriori notizie e approfondimenti sul sito del Governo all'indirizzo: http://www.governo.it/Notizie/Palazzo%20Chigi/dettaglio.asp?d=65785
Comments