HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Dal 3 maggio in vigore nuovi importi per i diritti di copia degli atti giudiziari

pubblicato 08 mag 2014, 07:39 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 08 mag 2014, 07:46 ]
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 91 del 18/04/2014, con decorrenza dal 3 maggio 2014, il Decreto Ministeriale del 10.03.2014 che ha adeguato gli importi dei diritti di copia degli atti giudiziari in base alla variazione ISTAT del triennio precedente, così come previsto dal DPR 115/2002 aumentando gli stessi del 4%.

Tale aumento si applica, dunque, ai diritti di copia in formato cartaceo ed elettronico nell'ambito del processo civile. 

Le previsioni tabellari di cui al decreto devono essere lette anche tenendo presente quanto già previsto dalla norma introdotta con l'art. 4 comma 5 del decreto legge n. 193/09 convertito, con modificazioni, nella legge 22 febbraio 2010, n. 24, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 26 febbraio 2010 che aveva apportato modifiche alla disciplina prevista dal DPR 115/02 (Testo Unico sulle spese di giustizia) per i diritti di copia di atti giudiziari. 

In particolare, per le tabelle 6 e 7 (copie cartacee senza certificazione e con certificazione di conformità) era stato previsto un aumento generalizzato del 50%. Tale aumento era stato disposto quale "misura provvisoria"  in attesa dell'emanazione di un decreto finalizzato al riordino del sistema dei diritti di copia per i supporti non cartacei.

La norma citata recita, infatti, "5. Fino all'emanazione del regolamento di cui all'articolo 40 del citato decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, i diritti di copia di cui agli Allegati n. 6 e n. 7 del medesimo decreto sono aumentati del cinquanta per cento ed i diritti di copia rilasciata in formato elettronico di atti esistenti nell'archivio informatico dell'ufficio giudiziario sono determinati, in ragione del numero delle pagine memorizzate, nella misura precedentemente fissata per le copie cartacee. Conseguentemente, fino alla stessa data, è sospesa l'applicazione dell'Allegato n. 8 al medesimo decreto limitatamente ai supporti che contengono dati informatici per i quali è possibile calcolare le pagine memorizzate."

In applicazione a tale norma, ancora in vigore, deve considerarsi che tabelle 6 e 7 allegate al DM 10/3/2014, così come aggiornate, devono rimanere quelle già aumentate del 50% e, su tale importo, vada applicata la percentuale in aumento del 4%.

La tabella 8 (copie su supporto diverso da quello cartaceo) è stata, invece, sdoppiata con riferimento, da un lato alle copie su supporto non cartaceo per il quale si possa calcolare il numero di pagine (alle quali si applica la tabella 6 del supporto cartaceo) e dall'altro alle copie su supporto non cartaceo per le quali non sia possibile calcolare il numero di pagine alle quali deve, invece, essere applicata la "vecchia" tabella 8 che, subisce, comunque il previsto aumento del 4%.

In allegato alla presente pagina la tabella aggiornata a cura del nostro sito con l'adeguamento degli importi.


Ċ
Emilio Curci,
08 mag 2014, 07:44