HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Dal 2 marzo 2012 in vigore i nuovi importi per il rilascio di copie nel processo tributario

pubblicato 06 mar 2012, 04:00 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 16 apr 2013, 03:23 ]
E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 50 del 29 febbraio 2012 il decreto del Ministero dell’Economia e delle finanze del 27 dicembre 2011 che prevede un aggiornamento degli importi dovuti per i diritti di copia nel processo tributario.

In particolare si prevede che le spese per il rilascio, da parte degli uffici di segreteria della commissione tributaria centrale, delle commissioni tributarie provinciali e regionali e delle commissioni tributarie di primo e di secondo grado delle Province di Trento e di Bolzano, di copie di atti e documenti contenuti nei fascicoli di parte e di ufficio, sono fissate, per i richiedenti diversi dall'ufficio impositore, nella misura stabilita dalle tabelle contenute negli allegati 1, 2, 3 e 4, che costituiscono parte integrante del decreto in commento.

L'allegato 1 si riferisce alle copie senza conformità, l'allegato 2 si riferisce alle copie rilasciate con attestazione di conformità. In entrambi i casi trattasi di copie cartacee.

Riguardo alle copie rilasciate, invece, in modalità elettronica, l'allegato 3 determina gli importi relativi alle copie depositate dalle parti, mentre l'allegato 4 disciplina i costi relativi agli atti provenienti dall'archivio informatico dell'ufficio.

Le copie potranno essere rilasciate in formato elettronico, su supporto fornito dal richiedente a condizione che il supporto medesimo sia utilizzabile nell'ufficio al quale viene richiesta.

Le disposizioni contenute nel  decreto si applicano a decorrere dal giorno successivo a quello della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e, dunque, a far data dal 2 marzo 2012.

Tra gli allegati riportiamo il testo del decreto e le quattro tabelle ad esso allegate
Ċ
Emilio Curci,
06 mar 2012, 04:00
Ċ
Emilio Curci,
06 mar 2012, 04:00