HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Approvate nuove proposte di modifica al codice di procedura civile nel rito del lavoro

pubblicato 13 mar 2010, 10:30 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 02 gen 2011, 02:55 ]
In data 3.03.2010 il Senato della Repubblica ha approvato in via definitiva il disegno di legge che apportato modifiche al codice di procedura civile nell'ambito del rito del lavoro.
 
Tra le modifiche più rilevanti va evidenziato che il tentativo di conciliazione previsto all'art. 410 cpc non dovrebbe essere più obbligatorio, prevedendo per chi intende introdurre un giudizio di lavoro la sola possibilità e non più l'obbligatorietà. Il termine "obbligatorio" è stato, pertanto, eliminato dalla rubrica del nuovo art. 410 cpc.
 
Tra gli altri, vengono modificato gli articoli:

- 410 cpc (tentativo di conciliazione in materia di lavoro)
-
411 cpc (processo verbale di conciliazione)
-
412 cpc (risoluzione arbitrale della controversia)
-
412 ter cpc (altre modalita` di conciliazione e arbitrato previste dalla contrattazione collettiva)
-
412 quater cpc (altre modalita` di conciliazione e arbitrato)
-
420 cpc (udienza di discussione della causa)

Vengono integralmente 
abrogati gli articoli 410-bis e 412-bis del codice di procedura civile.
 
Su questo link il testo integrale delle modifiche