HOME PAGE‎ > ‎RUBRICHE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

A partire dal 6 luglio 2011 nuovi aumenti del contributo unificato per le spese di giustizia

pubblicato 13 lug 2011, 09:16 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 19 set 2011, 10:59 ]
La manovra correttiva approvata il 30 giugno 2011 dal Consiglio dei Ministri introduce numerose novità in materia di giustizia, in particolare l’art. 37, rubricato come“Disposizioni per l’efficienza del sistema giudiziario e la celere definizione delle controversie”, determina nuovi aumenti del contributo unificato per le spese di giustizia.
 Sono stati anche notevolmente ridotti i casi di esenzione.

Non saranno, infatti, più esenti:
- il processo esecutivo per consegna e rilascio,
- i processi in materia di separazione dei coniugi e di cessazione degli effetti civili del matrimonio
- i giudizi di lavoro e in materia di previdenza ed assistenza obbligatorie (se la parte ha un reddito Irpef superiore a 31.884,48 euro).
Sono state, altresì introdotte alcune sanzioni per obblighi formali, quali la mancata l’indicazione dell'indirizzo di Pec (posta elettronica certificata) ed il numero di fax per il legale, nochè il codice fiscale per la parte che hanno come conseguenza l'aumento del 50% del contributo unificato.
I nuovi importi sono applicabili a far data dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 6 luglio 2011.


In allegato la tabella con gli importi aggiornati.
Ċ
Emilio Curci,
19 set 2011, 10:59