HOME PAGE‎ > ‎NEWS‎ > ‎

Petizione per la sospensione dei termini processuali nelle zone colpite dal terremoto

pubblicato 07 giu 2012, 04:21 da Emilio Curci
Come ormai tristemente noto a tutti, il terremoto del 29 maggio 2012, ha pesantemente devastato il territorio dell’Emilia Romagna, aggravando situazioni già rese precarie dalle scosse sismiche dei giorni precedenti.

Tale situazione ha reso impossibile qualsiasi attività giudiziaria nelle dette zone, sia per l’inagibilità delle strutture che per l’irreperibilità dei destinatari agli indirizzi legali.

In tale contesto il Movimento forense, associazione privata che raccoglie Avvocati esercenti la professione forense in tutta Italia, ha promosso una raccolta firme da inoltrare, sotto forma di petizione al Ministro della Giustizia, al fine di sollecitare un provvedimento che disponga l’immediata sospensione di tutti i termini processuali in tutte le aree colpite dal sisma, e comunque almeno in tutta l’Emilia Romagna.

I nostri professionisti hanno già aderito a tale petizione inserendo la propria firma tramite l'apposita pagina creata per l'occasione.

Invitiamo, dunque, tutti i colleghi avvocati e, comunque, i lettori di questo sito che condividano l'iniziativa del Movimento forense a manifestare la propria adesione collegandosi su questa pagina dove è possibile leggere anche il testo integrale della petizione.

Comments