HOME PAGE‎ > ‎

NEWS

In questa pagina vengono raccolte e segnalate tutte le iniziative di interesse giuridico/legale promosse dal sito, gli eventi  organizzati con la collaborazione dei nostri professionisti ovvero quelli ai quali essi hanno semplicemente preso parte, nonchè tutte le informazioni relative ad attività ritenute meritevoli di rilievo o, comunque, promosse dallo studio legale Curci & Genovese.

E' possibile dunque, a titolo esemplificativo reperire notizie relative a:

- novità inserite sul presente portale;
- eventi formativi in campo giuridico quali corsi di formazione o seminari;
- iniziative di tipo editoriale;
- campagne di sensibilizzazione o di informazione lanciate dal nostro sito e/o da altri professionisti;
- novità dal nostro studio legale;
- più in generale ogni attività che direttamente o indirettamente viene organizzata al fine di coinvolgere utenti e lettori di emiliocurci.net.

Da gennaio 2017 lo studio legale Curci & Genovese cambia sede

pubblicato 12 ott 2016, 02:36 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 12 ott 2016, 02:36 ]

Dal mese di gennaio 2017 lo studio legale si trasferirà dall'attuale sede di Via Putignani n. 267 in Bari nel nuovo ufficio di Via Principe Amedeo n. 164, sempre in Bari. 

 La nuova sede consentirà una migliore organizzazione del lavoro in spazi più ampi e rinnovati e la presenza di nuovi collaboratori, al fine di garantire un migliore servizio di assistenza legale a tutti i nostri clienti.

Fino al mese di dicembre 2016 continueremo, comunque, ad essere operativi all'indirizzo di Via Putignani n. 267, per cui sarà possibile fissare appuntamenti in loco nelle consuete modalità. Da gennaio 2017 saremo, invece, felici di accogliervi nella nostra nuova sede.

Allo stesso modo i nostri contatti rimarranno invariati anche dopo il trasferimento nei nuovi uffici. 

Nasce il servizio: richiesta telematica di informazioni alla Procura ex art. 335 c.p.p.

pubblicato 23 mar 2016, 03:21 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 23 mar 2016, 03:23 ]

L'art. 335 del codice di procedura penale consente alle persone interessate (imputato o persona offesa) di richiedere alla Procura della Repubblica alcune informazioni in merito agli eventuali procedimenti penali iscritti a loro nome, consistenti nel numero di registro, nominativo del PM e reato per cui si procede.

Oggi è possibile proporre tale istanza, tradizionalmente depositata in modalità cartacea, anche in modalità telematica, attraverso l'utilizzo di un apposito servizio reso da numerose Procure sul territorio nazionale.

Il nostro studio può inoltrare telematicamente domande sull'intero territorio nazionale (limitatamente alle Procure abilitate all'erogazione di tale servizio) previa acquisizione da parte dei soggetti interessati dei seguenti documenti:

- mandato penale  debitamente sottoscritto che abilita a formulare tale richiesta per conto del soggetto interessato;
- dati anagrafici inerenti il soggetto richiedente (indagato o persona offesa dal reato).

Esaminata l'istanza la Procura interessata mette a disposizione, sempre telematicamente, la certificazione richiesta che può essere scaricata direttamente dal legale che ha presentato la relativa domanda.

Il costo del servizio è di 20 euro (IVA e accessori inclusi) e comprende le seguenti attività:

- acquisizione della documentazione preliminare;
- presentazione della domanda;
- acquisizione della certificazione;
- trasmissione al cliente della certificazione ricevuta a mezzo email in formato digitale o a mezzo posta in formato cartaceo.

Per richiedere tale servizio è possibile inviare un'email all'indirizzo: info@emiliocurci.net avente ad oggetto: richiesta procura 335, specificando nel corpo del messaggio, a quale Procura si intende richiedere la certificazione, nonchè i propri dati anagrafici.

Provvederemo a contattarvi quanto prima per l'acquisizione della documentazione necessaria finalizzata al successivo inoltro della domanda.

Facebook Twitter Google+ Addthis

Nasce filo diretto: il servizio per consulti legali urgenti

pubblicato 01 feb 2016, 06:56 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 01 feb 2016, 07:00 ]

Nasce: Filo diretto, il servizio di consulto legale urgente attivo 7 giorni su 7 offerto dal nostro sito, pensato per venire incontro alle esigenze di tutti coloro che hanno bisogno di ricevere le prime indicazioni per affrontare una determinata problematica legale improvvisamente insorta e/o comunque per ricevere spiegazioni su questioni di tipo legale in genere.

Viste le caratteristiche per cui è pensato filodiretto non fornisce una consulenza legale completa, ma è un primo aiuto a chi voglia ottenere delle risposte immediate ed urgenti ad un problema insorto e conoscere dei possibili orientamenti su come gestire inizialmente la situazione ed è completamente gratuito.

L'eventuale attività legale da svolgere o la consulenza specifica saranno preventivate e svolte solo se accettate dal cliente alle condizioni economiche proposte.

Per utilizzarlo basta collegarsi alla pagina del sito dedicata al servizio e seguire le relative istruzioni.

Facebook Twitter Google+ Addthis

Aggiornata la pagina sulle certificazioni di conformità nel processo civile

pubblicato 31 gen 2016, 13:07 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 31 gen 2016, 13:07 ]

E' stata aggiornata sul nostro sito la pagina sulle c.d. "certificazioni di conformità" nel processo civile con riferimento a tutte le modalità consentite dalla legge, sia per le copie analogiche che per quelle digitali nei diversi ambiti in cui sono utilizzabili (depositi telematici, notifiche a mezzo pec, notifiche in formato cartaceo, ecc..).

Nella pagina vengono indicati, i riferimenti normativi, alcuni spunti operativi e sono, inoltre raccolti alcuni modelli di attestazione di conformità liberamente modificabili ed utilizzabili da chi opera nell'ambito del processo civile telematico a seconda delle proprie esigenze.

Aggiornata la pagina sulle notifiche al mezzo pec

pubblicato 26 gen 2016, 14:09 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 26 gen 2016, 14:09 ]

A seguito dalle nuove specifiche tecniche DGSIA del 28.12.2015, pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 7.01.2016 sono state introdotte importanti modifiche in relazione alla disciplina delle notifiche a mezzo posta elettronica certificata già previste dalla legge n. 53/94 con particolare riferimento alle modalità di attestazione della conformità all'originale degli atti da eseguire su documento separato.

Per tali motivi è stata aggiornata la pagina relativa alle notifiche a mezzo pec inserendo un'apposita guida completa di modelli di relate pronte da utilizzare ed aggiornate alle nuove disposizioni normative  

Buon Natale e felice 2016 da tutti noi

pubblicato 23 dic 2015, 03:29 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 30 dic 2015, 14:57 ]

Vogliamo porgere a tutti i visitatori del sito ed ai nostri clienti i migliori auguri di Buon Natale e di un felice anno nuovo. 

Con la speranza di poter essere sempre al vostro fianco per assicurarvi la migliore tutela possibile dei vostri diritti e provare a risolvere i vostri problemi legali.

Da queste pagine nell'anno appena trascorso sono passati quasi 110.000 visitatori. Alcuni si sono soffermati di più, altri meno. Alcuni hanno chiesto il nostro parere legale o si sono affidati al nostro studio per la risoluzione delle loro pratiche. Alcuni si sono semplicemente limitati a leggerne i contenuti, altri hanno tratto spunto da quanto pubblicato e trovato già nel sito delle risposte.

Questa è la nostra missione e, dunque, qualunque sia il motivo per cui visitate questo sito saremo felici di accogliervi e, se vorrete, saremo pronti a fornirvi le risposte che cercate.

Auguri a tutti voi dallo staff di emiliocurci.net

Confermata nuovamente la presenza dell'Avv. Emilio Curci nella commissione informatica istituita dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bari

pubblicato 20 lug 2015, 07:43 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 20 lug 2015, 07:47 ]

E' stata nuovamente confermata la presenza dell'Avv. Emilio Curci, quale componente della Commissione informatica istituita presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bari anche per il biennio 2015-2017 nel quale opererà il nuovo consiglio.

Si conferma, dunque, anche per i prossimi anni una presenza sempre viva ed in prima linea del nostro studio nell'approfondimento delle tematiche dell'informatica applicata al diritto, esperienza che sarà ulteriormente arricchita dal confronto con tutti gli altri componenti della commissione stessa.

Allo stesso modo sarà garantita, anche grazie al nostro modesto contributo, un'attività formativa in favore degli altri colleghi iscritti all'ordine poichè la Commissione, come in passato, continuerà a proporre eventi di formazione in materia mirati ad acquisire maggiori competenze nell'utilizzo degli strumenti del processo civile telematico e, comunque, più in generale, nell'ambito dell'informatica applicata al diritto.

I servizi del nostro sito durante il periodo estivo

pubblicato 15 lug 2015, 23:55 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 15 lug 2015, 23:55 ]

Durante il periodo estivo emiliocurci.net sarà sempre attivo e potrà regolarmente ricevere, come per il resto del periodo dell'anno richieste di assistenza e consulenza legale tramite gli appositi canali indicati nel sito. 

Rimangono sempre invariati per tutto il mese di agosto gli orari di contatto telefonico del nostro studio (9.00-20.00) di ogni giorno lavorativo durante i quali è possibile chiamare per formulare qualsiasi tipo di richiesta o fissare appuntamenti.

Nel periodo compreso tra il 10 ed il 24 agosto eventuali appuntamenti con gli avvocati potranno essere fissati presso lo studio unicamente nella fascia pomeridiana compresa tra le 17 e le 19 sempre previa comunicazione telefonica e/o email.

Dal 24 agosto l'attività di studio e la presenza dei nostri avvocati riprenderà in maniera regolare come per tutto l'anno. 

Altra importante affermazione del nostro studio legale in tema di pensione di reversibilità in favore del coniuge divorziato

pubblicato 03 apr 2015, 09:29 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 03 apr 2015, 09:29 ]

Ne avevamo già parlato in un precedente post, che descriveva la vicenda giudiziaria di un'anziana signora a cui era stata negata la pensione di reversibilità da parte dell'INPDAP in quanto, il proprio coniuge con il quale era già intervenuta una sentenza parziale di divorzio, era morto nelle more del giudizio che, dunque, non aveva potuto proseguire impedendo al Tribunale di potersi pronunciare sulla quantificazione dell'assegno divorzile.

L'Ente pensionistico, infatti, partendo da una rigida applicazione dell'art. 9 della legge sul divorzio che prevede il riconoscimento della pensione di reversibilità in favore del coniuge superstite unicamente quando questi sia stato riconosciuto titolare di un assegno divorzile non aveva inteso corrispondere la pensione di reversibilità in favore della moglie in mancanza di una sentenza definitiva che si fosse pronunciata sul punto.

La questione, trattata nel 2013 dal nostro studio legale, era stata già risolta favorevolmente dalla Corte dei Conti di Bari che aveva interpretato la norma in maniera più estensiva e favorevole all'avente diritto ordinando all'Ente pensionistico di corrispondere la richiesta pensione.

In realtà il problema (ad avviso di chi scrive ancora sussistente in mancanza di una modifica normativa) era sorto a causa del fatto che morendo uno dei coniugi durante il procedimento di divorzio e trattandosi di una causa vertente in tema di diritti personali non trasmissibili (è evidente che il matrimonio non si può trasmettere agli eredi) la causa era stata dichiarata improcedibile non potendo appunto proseguire nei confronti degli eredi del defunto così come, invece, accade per gran parte delle altre cause civili (es: risarcimento danni, pagamenti, ecc..).

Questo orientamento dei Tribunali è stato sempre costante, almeno fino al 2014, anno in cui la Cassazione ha iniziato a cambiare il proprio indirizzo sul punto (vedi su tutte sentenza n. 16951/2014 - sesta sezione) sostenendo invece che, nelle cause di divorzio, pur in presenza della morte di una delle parti, il procedimento può proseguire anche nei confronti degli eredi unicamente per ottenere una pronuncia in merito alla sussistenza del diritto del coniuge superstite all'assegno di divorzio.

Ovviamente tale diritto non potrà mai essere fatto valere nei confronti degli eredi quali soggetti passivi dell'obbligo di pagamento dell'assegno mai unicamente nei confronti degli Enti pensionistici tenuti al pagamento del trattamento di reversibilità.

E' evidente che, al di là della condivisibilità o meno di tale orientamento quest'indirizzo giurisprudenziale modifica profondamente la situazione aprendo la possibilità ai coniugi superstiti di ottenere un accertamento formale del diritto all'assegno divorzile che di fatto apre loro la strada al pacifico riconoscimento della pensione di reversibilità.

Ebbene, proprio partendo da tale presupposto il nostro studio legale ha assistito stragiudizialmente la moglie di un medico al quale era stata negata la pensione di reversibilità proprio perchè lo stesso era morto durante il procedimento di divorzio senza che il Tribunale si fosse pronunciato sull'assegno.

Prima di introdurre il relativo giudizio, infatti, abbiamo preferito tentare una via stragiudiziale di dialogo argomentando nei confronti dell'istituto sulla base di quanto sopra esposto

A seguito di tanto l'Ente pensionistico in questione (ENPAM) ha inteso riconoscere, dopo averla inizialmente negata la pensione nei confronti della moglie senza farsi convenire in giudizio evitando così spese e lungaggini processuali.

Un altro importante risultato che mettiamo a disposizione di tutti coloro che si trovino in analoghe situazioni e che abbiano necessità di ricevere assistenza legale sul punto.

Buona Pasqua

pubblicato 03 apr 2015, 09:24 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 03 apr 2015, 09:25 ]

Anche quest'anno è arrivata la Pasqua e con un semplice, ma sentito messaggio vogliamo porgere i nostri migliori auguri a tutti i visitatori di questo sito.

Dalla prossima settimana torneremo come sempre puntuali al lavoro per tutelare i diritti di tutti coloro che si si sono già affidati alla consulenza dei nostri professionisti e di tutti quelli che vorranno farlo in seguito.

Ancora auguri. 

Buona Pasqua a tutti dallo studio legale Curci & Genovese e dallo staff di emiliocurci.net

1-10 of 47