HOME PAGE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

In vigore la nuova legge sulla concorrenza: sintesi delle novità più rilevanti

pubblicato 07 set 2017, 13:50 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 07 set 2017, 13:51 ]
In data 29 agosto 2017 è entrata in vigore la legge n. 124/2017 rubricata come "legge annuale per il mercato e la concorrenza".

 La norma si compone di un unico articolo ripartito in ben 192 commi e dispone l'immediata entrata in vigore di alcune disposizioni, rinviandone la maggior partie a 90 giorni  o anche oltre.

Tra quelle di immediata operatività segnaliamo le seguenti:

- cessazione  del monopolio di Poste italiane per l'invio di multe e/o la notifica di atti giudiziari (dal 10 settembre);
- obbligo di preventivo per i professionisti;
- possibilità per le società di avvocati di essere composte anche da società di capitali o da altri professionisti (per almeno 2/3);
- aumento del numero dei notai ed obbligo per gli stessi di aprire un conto corrente su cui depositare le somme che i clienti versano a titolo di imposta o, a richiesta di una delle parti, il prezzo pattuito per il tasferimento di diritti reali su beni immobili;
- possibilità per le società di capitali di entrare nella titolarità delle farmacie private;
-possibilità di recedere da un contratto di telecomunicazioni nello stesso modo in cui lo si è stipulato e a costi ridotti (proporzionati al valore del contratto e alla durata residua della promozione offerta) che vanno comunicati ote al consumatore prima della sottoscrizione del contratto;

Per il resto la norma interviene con le seguenti misure.

Polizze assicurative

Prevista una riduzione dei costi delle polizze auto stabilendo una riduzione del premio per gli automobilisti che accettano di far verificare il veicolo preventivamente dalla Compagnia ovvero di installare la scatola nera o dispositivi elettronici che impediscono l’avvio del motore in caso di un tasso alcolemico del guidatore superiore ai limiti stabiliti dalla legge.

 Nel caso di incidenti senza danni alle persone, inoltre, l'identificazione di eventuali testimoni deve risultare dalla denuncia di sinistro o comunque dal primo atto formale del danneggiato nei confronti dell'impresa di assicurazione ed i relativi  nomi testimoni dovranno anche essere inseriti nella banca dati dei sinistri.

Tariffe per contattare i call center di banche e carte di credito

Previste novità anche per le tariffe per i servizi telefonici a pagamento con numerazioni speciali Il relativo l’importo dovrà, infatti, essere scalato solo dopo che un operatore avrà risposto, senza mettere in conto anche il tempo di attesa.

Nello specifico, invece, i  servizi di assistenza telefonici di banche, assicurazionie e società di carte di credito dovranno essere addebitati con l a tariffa ordinaria urbana anche in caso di chiamata tramite cellulare.