HOME PAGE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Il Senato ha approvato la reintroduzione del vincolo del minimo tariffario per gli avvocati

pubblicato 26 ott 2010, 13:17 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 02 gen 2011, 01:56 ]

Il 20 ottobre u.s. il Senato ha ripreso la discussione del testo di riforma della professione forense.

Tra le proposte approvate di maggiore rilievo approvate si segnalano le seguenti.

E' stato, innanzitutto modificato l'articolo 12 in tema di conferimento dell'incarico e tariffe professionali, ai sensi del quale viene reintrodotta la vincolatività e l'inderogabilità dei minimi tariffari ed il divieto del patto di quota-lite. I massimi tariffari, invece, potranno essere unicamente derogati con accordo redatto per iscritto a pena di nullità.

E' stato anche approvato l'articolo 11 del testo di riforma con cui viene sancito l'obbligo, per ogni avvocato, di stipulare una polizza assicurativa a copertura della responsabilità civile derivante dall'esercizio della professione; tale violazione costituisce illecito disciplinare.

E' stato modificato anche l'articolo 14 in materia di albi, elenchi e registri prevedendo che gli stessi, oltre a dover essere istituiti presso ciascun Consiglio dell'ordine, dovranno essere posti a disposizione del pubblico anche tramite pubblicazione sul sito internet dell'ordine e trasmessi annualmente al Consiglio nazionale forense.