HOME PAGE‎ > ‎Bacheca‎ > ‎

Giudice di Pace: ripristinati 51 uffici dal 2 gennaio 2017

pubblicato 24 ago 2016, 00:30 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 27 mar 2017, 02:17 ]
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2 agosto 2016 il Decreto del Ministero della Giustizia del 27 maggio 2016, rubricato come "Ripristino degli uffici del giudice di pace soppressi, ai sensi dell'articolo 2, comma 1-bis, del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192, convertito, con modificazioni, con legge 27 febbraio 2015, n. 11". 

Il provvedimento prevede, infatti, che, a far data dal 2 gennaio 2017 saranno ripristinate 51 sedi di uffici del Giudice di Pace già soppresse in occasione del riordino della geografia giudiziaria disposto con il Decreti legislativi n. 155 e 156 del 2012.

Il provvedimento si inserisce nel contesto della disposizione prevista dalla richiamata normativa secondo cui era concesso agli enti locali di richiedere il mantenimento degli uffici già soppressi facendosi carico delle relative spese.

Secondo quanto stabilito dal decreto, dunque, dal 2017 saranno nuovamente operanti i seguenti uffici: Abbiategrasso, Acerra, Ali' Terme, Amalfi, Barrafranca, Belvedere Marittimo, Capaccio, Cariati, Castel di Sangro, Castelnuovo di Garfagnana, Cetraro, Corato, Corigliano Calabro, Dolo, Empoli, Ferentino, Filadelfia, Finale Emilia, Frattamaggiore, Gragnano, Grottaglie, Guardiagrele, Gubbio, Irsina, Lauro, Legnago, Legnano, Lungro, Macomer, Maddaloni, Molfetta, Montecorvino Rovella, Nicotera, Oriolo, Ortona, Osimo, Pavullo nel Frignano, Polizzi Generosa, Rometta, San Giovanni in Fiore, San Giovanni Rotondo, San Sosti, Sansepolcro, Segni, Siderno, Subiaco, Termoli, Tortoli', Tricarico, Venafro, Vizzini.