La donazione non fa perdere l’agevolazione fiscale per la prima casa

pubblicato 29 lug 2013, 07:53 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 29 lug 2013, 07:55 ]
Cassazione civile , sez. tributaria, sentenza 26.06.2013 n° 16077

Ai contribuenti che provvedono ad acquisire, a qualsiasi titolo, entro un anno dall’alienazione dell’immobile per il quale si è fruito dell’aliquota agevolata, prevista ai fini dell’imposta e di registro e del’imposta sul valore aggiunto per la prima casa, un’altra casa di abitazione non di lusso, in presenza delle condizioni di cui alla nota II-bis all’articolo 1 della Tariffa, parte I, allegata al testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, è attribuito un credito d’imposta fino a concorrenza dell’imposta di registro o dell’imposta sul valore aggiunto corrisposta in relazione al precedente acquisto agevolato”.