La detenzione di sostanze stupefacenti oltre il limite massimo consentito dalla legge non fa scattare la presunzione di spaccio

pubblicato 25 gen 2013, 02:30 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 25 set 2014, 10:16 ]
Cassazione penale , sez. III, sentenza 22.11.2012 n° 45704

Per poter affermare, con assoluta certezza, che la sostanza stupefacente detenuta sia destinata allo spaccio, non è sufficiente il mero dato oggettivo del superamento dei limiti massimi stabiliti dalla legge, ma occorre prendere in considerazione anche le modalità di presentazione della sostanza e le altre circostanze dell'azione.