Diritto civile‎ > ‎

Volontaria giurisdizione

Si definisce come tale, la giurisdizione diretta non a risolvere controversie, ma alla gestione di un negozio o di un affare, per la cui conclusione è necessario l'intervento partecipativo di un terzo (il giudice) estraneo ed imparziale che collabora con le parti allo scopo di costituire un determinato rapporto giuridico, in quei casi in cui la legge non consente ai privati di provvedervi autonomamente.

Si pensi ai casi relativi all'integrazione della capacità delle persone incapaci (autorizzazione alla vendita di beni di minori, interdizione, amministrazione di sostegno), in riferimento allo stato delle persone (affiliazione, legittimazione di figlio) oppure, per le attività commerciali (omologazione di atti societari).

A differenza dei provvedimenti resi nell'ambito della giurisdizione contenziosa (controversie tra le parti) i provvedimenti emessi dai giudici in sede di volontaria giurisdizione, essendo emessi in base ad una valutazione di opportunità che può mutare nel tempo, possono essere in ogni tempo revocati o modificati.

Le norme generali da applicare ai procedimenti di volontaria giurisdizione che non siano regolati diversamente e specificamente dalla legge sono quelle dedicate ai procedimenti in camera di consiglio di cui agli articoli da 737 a 742bis del Codice di procedura civile.

A titolo esemplificativo si segnalano le ipotesi più frequenti in cui è necessario ricorrere alla volontaria giurisdizione:

FAMIGLIA

Esecutorietà sentenze Sacra Rota nullità di matrimonio – istanza congiunta (L. 121/85)4.11.601 Modifica delle condizioni di separazione
Modifica delle condizioni di divorzio
Adozione di maggiorenni
Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità naturale (ammissibilità)
Fondo patrimoniale (artt. 167 e ss. c.c.)
Sequestro dei beni del coniuge separato (art. 156 c.c.)

CAUSE IN MATERIA MINORILE 

Adozioni
Idoneità all'adozione di minori stranieri  
Affidamento minori 
Regolamentazione della potestà fra genitori  
Regolamentazione visite 
Ammissione al matrimonio del minore (art.84) 
Procedimenti per l'ammissibilità dell'azione di dichiarazione giudiziale di paternità o maternità riguardante minori (art.274) 
Autorizzazione all'impugnazione di riconoscimento di paternità o maternità riguardante minori (artt.74 e 264) 
Costituzione di usufrutto 

DIRITTO SOCIETARIO 

Decreto di "omologa" degli atti di società di capitali 
Convocazione di assemblea ex art. 2367 c.c. 
Riduzione del capitale per perdite (art. 2446 c.c.) 

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI 

Ricorso per la dichiarazione di fallimento e relativo reclamo (artt. 6 e 22 del R.D. n. 267/1942) 
Accertamento dello stato di insolvenza nella Liquidazione coatta amministrativa o nella Amministrazione straordinaria e relativo reclamo 
Istanza di ammissione alla procedura di Amministrazione controllata (art 187 del R.D. n. 267/1942) e relativo reclamo 
Procedimento di riabilitazione civile del fallito (art. 142 e ss., R.D. n. 267/1942) 
Reclamo avverso la chiusura del fallimento (artt. 118 e 119 L.F.) 

SUCCESSIONI 

Autorizzazioni al curatore dell'eredità giacente per gli atti eccedenti l'ordinaria amministrazione (artt. 782 c.p.c. e 530 c.c.) 
Proroga per la redazione dell'inventario dell'eredità accettata con beneficio di inventario ex art. 485 c.c. 
Autorizzazione all'alienazione di beni di eredità accettata con beneficio d'inventario (art. 493 c.c.) 
Vendita di beni ereditari ex artt. 747 e 783 c.p.c.

GIUDICE TUTELARE 

Rappresentanza ed atti di amministrazione straordinaria di beni di figli minori (art. 320 c.c.) 
Nomina di curatore speciale (artt. 320, ult. comma e 321 c.c., art. 45 Disp. Att. c.c.) 
Provvedimenti circa l'educazione e l'amministrazione di beni del minore ex art. 371 c.c. 
Autorizzazioni del giudice tutelare ex artt. 372, 373 e 374 c.c. 
Autorizzazioni e pareri del giudice tutelare su atti del curatore dell'emancipato e dell'inabilitato, ex artt. 394, 424 e ss. c.c. 
Interruzione volontaria di gravidanza di minore (art. 12, L. n. 194/1978) 
Affido familiare consensuale (art. 4, L. n. 184/1983) 
Autorizzazione al rilascio di documento valido per l'espatrio (art. 3 lett. A-B, L. n. 1185/1967) 
Amministrazione di sostegno

ALTRI ISTITUTI E LEGGI SPECIALI (1° grado) 

Dichiarazione di esecutività delle sentenze in materia civile e commerciale in forza delle convenzioni di Bruxelles e Lugano (L. 804/71) 
Esecutorietà lodo arbitrale straniero (Provv. Presidenziale) 

ALTRI ISTITUTI E LEGGI SPECIALI (impugnazioni) 

Ricorso per la liquidazione degli onorari e dei diritti dell'avvocato (artt. 28 e 29, L. 794/1942) 
Ricorso avverso il decreto di liquidazione di compenso del C.T.U. (art. 11, L. n. 319/198
Iscrizione albo consulenti 
Dichiarazione di assenza o di morte presunta 
Stato civile (rettifica del nome e altri atti dello Stato civile) 
Ricorso per gratuito patrocinio
Ammortamento titoli 
Revoca di amministratore di comunione o condominio (artt. 1105 e 1129, 3° comma c.c.) 
Nomina degli arbitri (art. 810 c.p.c.) 
Liquidazione delle spese e dell'onorario dell'arbitro (art. 814 c.p.c.) 
Dichiarazione di esecutività del lodo arbitrale (art. 825 c.p.c.) 
Apertura forzata di cassetta di sicurezza (art. 1841 c.c.) 
Cancellazione di nome dall'elenco dei protesti (art. 12, L. n. 349/1973) (dopo un anno dal protesto)



Cliccando sui seguenti link è possibile accedere ad una raccolta di giurisprudenza periodicamente aggiornata inerente la volontaria giurisdizione

Giurisprudenza sulla volontaria giurisdizione

  • Amministrazione di sostegno applicabile anche per la sindrome da shopping compulsivo Tribunale Varese, decreto del 03.10.2012 Tenuto conto della attuale situazione della persona beneficiaria si rende improcrastinabile un intervento di sostegno (omissis). Nel caso si specie, pertanto, la situazione ...
    Inviato in data 25 lug 2013, 11:17 da Emilio Curci
Post visualizzati 1 - 1 di 1. Visualizza altro »