Danni da insidia: responsabilità del custode ex art. 2051 c.c. anche per le strade statali

pubblicato 21 nov 2011, 07:34 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 21 nov 2011, 07:34 ]
Cassazione civile , sez. III, sentenza 18.10.2011 n° 21508

Ne deriva che, (omissis), il fattore decisivo per l'applicabilità della disciplina ex art. 2051 c.c. debba individuarsi nella possibilità o meno di esercitare un potere di controllo e di vigilanza sui beni demaniali, con la conseguenza che l'impossibilità di siffatto potere non potrebbe ricollegarsi puramente e semplicemente alla notevole estensione del bene e all'uso generale e diretto da parte dei terzi, da considerarsi meri indici di tale impossibilità, ma all'esito di una complessa indagine condotta dal giudice di merito con riferimento al caso singolo, che tenga in debito conto innanzitutto gli indici suddetti
Ċ
Emilio Curci,
21 nov 2011, 07:34