Danno da vacanza rovinata, risarcimento, natura giuridica, ammissibilità

pubblicato 03 mar 2011, 12:44 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 04 ago 2011, 06:29 ]
Tribunale Milano, sez. XI, sentenza 16.12.2010 n° 14418

La risarcibilità del danno da vacanza rovinata, configurato come danno non patrimoniale, si fonda sul combinato disposto dell'art.2059 c.c. e dell'art.92 comma 2 del Codice del Consumo, secondo il quale il consumatore, in caso di annullamento del pacchetto di viaggio senza colpa da parte del consumatore, ha diritto, oltre alla restituzione della somma o, in alternativa, all'offerta di una prestazione equivalente da parte del tour operator, al risarcimento di ogni ulteriore danno dipendente dalla mancata esecuzione del contratto.
Comments