Assegno di divorzio: la quantificazione non è legata al precedente tenore di vita, ma alle condizioni dei coniugi

pubblicato 22 mag 2017, 14:12 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 22 mag 2017, 14:12 ]
Cassazione Civile, sez. I, sentenza 10/05/2017 n° 11504  Il giudice del divorzio, in relazione alla statuizione sull’assegno di mantenimento, dovrà informarsi al “principio di autoresponsabilità” economica di ciascuno degli ex coniugi, riferendosi soltanto alla loro indipendenza o autosufficienza economica.
L’esclusivo parametro per il giudizio d’inadeguatezza dei redditi o dell’impossibilità oggettiva di procurarseli è quello dell’indipendenza economica del richiedente.
L’autosufficienza può essere desunta dal possesso di redditi di qualsiasi specie, di cespiti patrimoniali mobiliari e immobiliari, della disponibilità di una casa di abitazione e della capacità e possibilità effettive di lavoro personale.