Si al riconoscimento del danno biologico iure hereditatis se c'è consapevolezza della vittima tra l'evento lesivo ed il decesso

pubblicato 25 ago 2016, 10:30 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 25 ago 2016, 10:32 ]
Cassazione civile Sez. VI - Ordinanza n. 20767 del 14/10/2015

La paura di dover morire, provata da chi abbia patito lesioni personali e si renda conto che esse saranno letali, è un danno non patrimoniale risarcibile soltanto se la vittima sia stata in grado di comprendere che la propria fine era imminente, sicchè, in difetto di tale consapevolezza, non è nemmeno concepibile l'esistenza del danno in questione, a nulla rilevando che la morte sia stata effettivamente causata dalle lesioni (così, da ultimo, Sez. 3, Sentenza n. 13537 del 13/06/2014, Rv. 631439).