Sì al danno esistenziale, ma può essere incluso nel biologico

pubblicato 03 lug 2013, 04:19 da Emilio Curci   [ aggiornato in data 15 lug 2013, 02:13 ]
Cassazione civile , sez. lavoro, sentenza 04.06.2013 n° 14017

Dalla lettura integrale della sentenza d'appello si evince che la Corte territoriale non ha inteso negare l'esistenza del danno esistenziale - sempre risarcibile alla stregua del disposto dell'art. 2043 cc violandosi un diritto della persona anche se la condotta offensiva non costituisce reato - ma lo ha inteso includere nel danno biologico applicando un criterio liquidativo complessivo ed equitativamente determinato (pari ad Euro 16,25 al giorno) che risulta aver tenuto conto anche dei criteri soggettivi, avendo fatto riferimento alla specifica posizione lavorativa del D.F. che non aveva cessato di lavorare "dando così prova di aver conservato integra la maggior parte del proprio stato di salute".