La mancanza di un danno biologico non esclude l'esistenza di un danno morale soggettivo

pubblicato 17 dic 2012, 08:57 da Emilio Curci
Cassazione civile , sez. III, sentenza 20.11.2012 n° 20292

La mancanza di "danno" (conseguenza dannosa) biologico, non esclude, in astratto, la configurabilità di un danno morale soggettivo (da sofferenza interiore) e di un possibile danno "dinamico-relazionale", sia pur circoscritto nel tempo.
Ciò in quanto "esistenziale" è quel danno che, in caso di lesione della stessa salute, si colloca e si dipana nella sfera dinamico relazionale del soggetto, come conseguenza, autonoma, della lesione medicalmente accertabile
Ċ
Emilio Curci,
17 dic 2012, 09:06