La normativa del processo civile telematico

Il processo civile telematico, in gergo più noto, soprattutto tra gli operatori del diritto con l'acronimo di PCT  viene introdotto in Italia, a livello sperimentale nell'anno 2008, ma le sue origini sono da ricercare già nel DPR n. 123 del 13 febbraio 2001 rubricato come "Regolamento recante disciplina sull'uso degli strumenti informatici e telematici nel processo civile, nel processo amministrativo e nel processo dinanzi alle sezioni giurisdizionali della Corte dei Conti". che iniziava a disciplinare appunto le modalità di utilizzo dell'informatica in ambito giudiziario.

Dal 2013 il processo civile telematico è diventato progressivamente operativo e con valore legale nei vari uffici giudiziari italiani e, a far data dal 30.06.2014, è stata introdotta l'obbligatorietà del deposito di alcuni atti giudiziari che non sarà, pertanto, più possibile depositare in forma cartacea. 

La normativa  è stata progressivamente integrata da numerosi provvedimenti che si sono succeduti nel tempo e che hanno disciplinato complessivamente la materia.

In questa pagina vengono raccolte e progressivamente aggiornate in ordine cronologico tutte le norme riguardanti il processo telematico con relativo rinvio al testo integrale delle stesse.

Facebook Twitter Google+ Addthis



Ċ
Emilio Curci,
09 lug 2014, 10:37