Calcolo interessi moratori

Gli interessi moratori sono dovuti dal debitore che ritardi nel pagamento di una propria obbligazione pecuniaria maturata nell'ambito di transazioni commerciali.

Costituiscono, pertanto, una sorta di risarcimento a favore del creditore per il danno causato dal ritardo nel ricevere il pagamento della somma a lui dovuta.

Gli stessi devono essere corrisposti ex lege, anche se non previsti dal contratto commerciale, senza alcun onere per il creditore di provare il danno subito a causa del ritardo e cominciano a decorrere dal giorno successivo alla scadenza del termine previsto per il pagamento.

Tali interessi sono stati introdotti nell'ordinamento italiano dal dlgs 231/2002 che ha attuato la direttiva CE 2000/35 ed il relativo saggio viene periodicamente aggiornato da decreto ministeriale.

L'applicazione che segue consente di effettuare il relativo calcolo.



Tra gli allegati il testo del decreto legislativo
Ċ
Emilio Curci,
15 mar 2011, 05:01