Gestione di transazioni

Nell'ordinamento civile italiano (art. 1965 Codice Civile) si definisce transazione il "contratto con il quale le parti, facendosi reciproche concessioni, pongono fine ad una lite già incominciata o prevengono una lite che potrà sorgere tra di loro".

La norma prosegue poi affermando che: "con le reciproche concessioni si possono creare, modificare o estinguere anche rapporti diversi da quello che ha formato oggetto della pretesa e della contestazione delle parti".

Si tratta, dunque, di un istituto estremamente flessibile ed utile a definire o controversie già esistenti o altre che eventualmente potrebbero sorgere tra due o più parti.

Spesso con la transazione è possibile, perciò risolvere questioni giuridiche anche molto complesse evitando l'ulteriore maturazione di spese derivanti dal proseguo di azioni giudiziari o dall'avvio di nuove. 

Ad esempio la transazione può essere utilizzata per definire una controversia tra vicini in tema di rispetto di distanze evitando che una delle parti citi l'altra in giudizio dietro un determinato riconoscimento economico, ovvero per soddisfare le pretese di risarcimento avanzate da un condominio, tramite la compensazione di un importo di pari valore dei canoni da lui ancora dovuti al condominio e così via.

Naturalmente la transazione, per sua natura, comportando delle reciproche rinunce, non consente un soddisfacimento integrale delle avverse pretese, ma, certamente, per i motivi sopra indicati comporta notevoli vantaggi, sia in termini di tempo che di spese.

E' evidente che una transazione, per essere efficace e soddisfacente per tutte le parti in causa deve tenere compiutamente conto delle pretese avanzate da tutti i contendenti, dell'importanza degli interessi in gioco e soprattutto dei rischi o dei benefici che potrebbero derivare ad ognuno dal proseguire o meno azioni giudiziarie già intraprese o dall'avviarne o meno di nuove.

Per una corretta valutazione di tutti i predetti elementi è opportuno affidarsi a legali esperti e in grado di assistere il cliente nella maniera più idonea al soddisfacimento dei suoi interessi.

Nella maggior parte dei casi alla transazione di perviene dopo un periodo più o meno lungo periodo di trattative con le proprie controparti, generalmente assistite da altri legali con i quali valutare i pro e i contro di tutti gli interessi in gioco e dei possibili esiti delle azioni giudiziarie in corso. 

I nostri avvocati sono particolarmente sensibili e attenti a tali situazioni e sono in grado di fornire un assistenza seria e professionale ai clienti che necessitino di essere seguiti in tali operazioni.